Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Metodo Kneipp

L’obiettivo del metodo Kneipp è quello di rafforzare l’organismo, attivando le energie di autoguarigione del corpo, al fine di mitigare eventuali disturbi, ma anche di prevenire l’insorgenza di malattie. A tale scopo venivano impiegati mezzi e stimoli semplici e possibilmente naturali.
In linea di principio, la terapia Kneipp si basa su cinque pilastri, i quali s’integrano vicendevolmente:

  •     Idroterapia
  •     Fitoterapia
  •     Terapia dell’alimentazione
  •     Terapia del movimento
  •     Terapia dell’ordine


Idroterapia
Il termine, derivato dal greco “hydor”, che significa acqua, definisce l’applicazione sistematica per la prevenzione, il temperamento, la riabilitazione, la rigenerazione e il trattamento di disturbi acuti e cronici.
L’idroterapia fa parte della “classica” naturopatia e si avvale, in primo luogo, degli stimoli legati all’alternanza di temperature, avvicendando l’impiego di acqua fredda, temperata e calda, nonché di vapore.
L’acqua fredda provoca una vasocostrizione, cui segue la dilatazione dei vasi sanguigni dovuta al riscaldamento reattivo, con un possibile effetto analgesico e antiflogistico nei processi antinfiammatori acuti, oltre a stimolare a livello generale il sistema cardiorespiratorio. L’applicazione di acqua calda induce solo una vasodilatazione e, di conseguenza, una maggiore irrorazione della muscolatura.
Attraverso l’epidermide, il nostro corpo è in grado di percepire stimoli e assorbire sostanze, trasmettendoli quindi ai nervi e agli organi interni. Le diverse applicazioni Kneipp, come le abluzioni, le affusioni, gli involti e i bagni, rafforzano l’intero organismo, migliorando le funzioni corporee al fine di ripristinare il controllo sui meccanismi di regolazione compromessi.

Fitoterapia
È definito quel ramo della naturopatia che prevede l’utilizzo di piante per curare malattie o favorire il benessere psicofisico. Ai sensi della classica naturopatia, il termine fitoterapia indica il trattamento con piante, estratti e preparati vegetali.
La stessa madre di Sebastian Kneipp era conosciuta nel suo ambiente come erborista, mentre il figlio affermava: “Per ogni malessere esiste un rimedio vegetale”.
Nell’ambito della terapia Kneipp, le piante officinali vengono impiegate negli impacchi, nei sacchi di fieno, nei involti freddi o come additivi a base di olio a bagni, inalazioni, unguenti, nella sauna e negli infusi. Le erbe esercitano i loro effetti benefici attraverso l’epidermide, le vie respiratorie e le mucose.

Terapia dell’alimentazione
Un’alimentazione equilibrata è la base di una vita sana e attiva. La terapia è funzionale, in prima linea, alla prevenzione ma può contribuire anche alla guarigione di malattie. Alimentarsi secondo i principi di Kneipp significa nutrirsi consapevolmente. Tale approccio integrato non aveva come obiettivo diete rigide, precetti e divieti, bensì un consumo equilibrato di alimenti completi e possibilmente naturali. Il pane integrale, combinato con la verdura e il latte fresco, è una pietanza completa che contiene tutte le sostanze necessarie. “Un pasto che possa definirsi tale è costituito da alimenti a base di farina grezza contadina, ortaggi e latte”.
Le pietanze “semplici e nutritive”, tanto lodate da Kneipp, sono quindi perfettamente in armonia con i ritrovati della moderna teoria nutrizionale: semplicità, completezza, naturalezza, freschezza e genuinità. In particolare, si consiglia un’alimentazione varia e completa, che comprenda molta frutta, ortaggi, prodotti cerealicoli e latticini, in base al motto: “Più alimenti vegetali e meno animali”.

Terapia del movimento
Secondo Sebastian Kneipp, “l’inattività indebolisce, l’esercizio rafforza e il sovraffaticamento nuoce”.
Chi desidera applicare la terapia del movimento secondo la filosofia di Kneipp, non dev’essere necessariamente un atleta. Anche l’esercizio fisico integrato nella quotidianità e l’attività sportiva moderata accrescono in maniera decisiva il benessere, rafforzando le energie corporee. Durante questa pratica, è importante addestrare cuore e circolazione, respirazione e apparato locomotore. L’attività fisica, alternata alle pause di riposo, rafforza il sistema cardiocircolatorio ed è inoltre rilassante. In base alle personali condizioni, può essere necessario movimento attivo, come passeggiate, ginnastica, nuoto e bicicletta, o movimento passivo, sotto forma di fisioterapia e con l’assistenza del nostro team qualificato.

Terapia dell’ordine
Secondo la dottrina di Kneipp, la terapia dell’ordine contempla:

  •     l’utilizzo consapevole di luce, acqua e aria
  •     un’alternanza equilibrata tra movimento e riposo
  •     un consumo moderato e intelligente di cibi e bevande
  •     un giusto ritmo tra veglia e sonno
  •     un metabolismo regolare


Questo stile di vita prevede, inoltre, l’eliminazione di stimoli eccessivi, sostanze voluttuarie nocive e fattori di rischio. Altrettanto importante è l’equilibro spirituale, che può essere raggiunto attraverso la pratica religiosa o per mezzo di tecniche di rilassamento come meditazione, terapia del respiro, yoga o training autogeno, cui si aggiunge una convivenza armoniosa in famiglia e all’interno della comunità.

Il metodo Kneipp è compreso nel programma di cura individuale o nei programmi della salute.
 
 
Casa di Cura Dr. von Guggenberg
Via Terzo di Sotto 17 I - 39042 Bressanone Tel.+39 0472 82 02 22
 
Newsletter
Rimanere informato
Iscrivit alla newsletter.
 
© 2017 Casa di Cura Dr. von Guggenberg | Part. IVA 00183220219
Contattateci!